Wadi Hammamat I

Wadi Hammamat I

Wadi Hammamat I

Con “Wadi Hammamat I”, Marco Chioffi e Giuliana Rigamonti presentano la nuova, annuale pubblicazione relativa alle Iscrizioni del Visir Amenemhat nell’anno 2 del IV Montuhotep

28 in magazzino

32,00 €

Aggiungi al carrello

Siamo chiusi per ferie dal 20 dicembre fino al 7 gennaio compreso.
Gli ordini saranno evasi a partire dall'8 gennaio prossimo.

Con “Wadi Hammamat I”, Marco Chioffi e Giuliana Rigamonti presentano la nuova, annuale pubblicazione relativa alle Iscrizioni del Visir Amenemhat nell’anno 2 del IV Montuhotep. Fra le centinaia di “racconti”, di natura regale e civile incisi sulle rocce dello Wadi Hammamat, le quattro iscrizioni del contesto spiccano al centro del versante sud dello wadi, dominando da un’altezza di 5/6 metri il fondovalle in cui scorre la via asfaltata che collega Copto a el-Quseir. L’argomento dei testi è molto particolare in quanto tratta di una spedizione regale, composta da 10.000 uomini, inviata per estrarre dalle montagne dell’Hammamat un blocco di pietra dura e pregiata per la fabbricazione del sarcofago per il sovrano. Ma, durante la ricerca della pietra si verificano due “prodigi” determinati dal dio Min, Signore dei deserti, per favorire il sovrano suo figlio. Una gazzella che si sgrava sulla pietra risultata perfetta per il sarcofago e il ritrovamento al centro della valle di un profondo pozzo, colmo di acqua pura, portato alla luce da un fortissimo temporale che sposta il materiale che lo ricopriva sono, per gli uomini della spedizione, la potente manifestazione del Dio Coptita che ama il re Nebtauira e il popolo dell’Egitto. Con orgoglio il Visir Amenemhat riferisce che il sarcofago fu portato al sovrano senza che la missione avesse subìto perdite fra i militari, gli operai e le squadre di tecnici. Inoltre, come completamento del lavoro, ben tremila marinai dei distretti del Delta trasportarono il coperchio del sarcofago, dopo aver offerto incenso e sacrificato animali quale ringraziamento al dio. Il volume presenta, inoltre, l’iscrizione del soprintendente dell’esercito Sankh -contemporaneo del IV Montuhotep - il quale riferisce del proprio operato svolto a trasformare aree desertiche in terreni coltivabili. La roccia, su cui è inciso il testo, è situata all’inizio dello Wadi Hammamat, sempre sul versante sud della valle. La prefazione dell’Egittologo di fama internazionale, Professor Nigel Strudwick - Cambridge University, UK – attesta l’alta qualità del volume e ben inquadra l’importanza di questa nuova opera di Marco Chioffi e Giuliana Rigamonti. I testi sono corredati da un particolareggiato apparato critico nonché da un’ampia documentazione fotografica, realizzata dagli autori, che illustra siti, particolari geroglifici e figurativi menzionati nel testo.

Scheda tecnica

  • Titolo - Wadi Hammamat I
  • Sottotitolo - Inscrizioni del visir Amenemhat nell'anno 2 del IV Montuhotep
  • Autori - Marco Chioffi, Giuliana Rigamonti
  • Data di pubblicazione - 12/2023
  • Numero di pagine - 236
  • Copertina - Brossure
  • Formato - 170 x 240 mm
  • Lingua - IT
  • Tipo di stampa - BOOK
  • ISBN-13 - 9788875867386

Commenti

Nessun commento presente al momento.

Scrivi la tua recensione

Wadi Hammamat I

Wadi Hammamat I

Con “Wadi Hammamat I”, Marco Chioffi e Giuliana Rigamonti presentano la nuova, annuale pubblicazione relativa alle Iscrizioni del Visir Amenemhat nell’anno 2 del IV Montuhotep

Scrivi la tua recensione

4 altri prodotti nella stessa categoria: