Una comunità cinematografica

Una comunità cinematografica

Una comunità cinematografica

Indagine sul cinema italiano degli anni Cinquanta, con riferimento principale al cosiddetto "cinema popolare". Meccanismi narrativi, scelte tematiche, retorica strutturale e allo stesso tempo fattori economici (produzione), politici (censura e autocensura) e giuridici (la legge Andreotti sul cinema del 1949).

97 in magazzino

-15%

18,00 €

Prezzo scontato!

15,30 €

Aggiungi al carrello

Siamo chiusi per ferie dal 20 dicembre fino al 7 gennaio compreso.
Gli ordini saranno evasi a partire dall'8 gennaio prossimo.

Indagine sul cinema italiano degli anni Cinquanta, con riferimento principale al cosiddetto "cinema popolare". Meccanismi narrativi, scelte tematiche, retorica strutturale e allo stesso tempo fattori economici (produzione), politici (censura e autocensura) e giuridici (la legge Andreotti sul cinema del 1949). Ma soprattutto un'analisi delle modalità con le quali vengono rappresentate le pratiche sociali e i sentimenti di fondo nei film dell'epoca. Un "cinema-comunità" che vede la sua spinta vitale provenire dal basso, un cinema che si vede specchio di una comunità di persone, di un popolo tutto, dei suoi usi e costumi, delle sue speranze e del suo rapporto con le istituzioni (religiose e politiche, morali e ideali). Un "cinema-comunità" non solo nei suoi aspetti sociali, ma anche nell'atto della sua creazione artistica più materiale: sceneggiatori, registi, tecnici che lavoravano trasversalmente in film "alti" e "bassi", sceneggiature che nascono sul tram, film che al centro delle loro storie hanno sempre e comunque una comunità (idealizzata ma reale) come protagonista. Il caso più emblematico e significativo di tutto il periodo è la saga del Don Camillo. L'indagine accurata del "cinema di Guareschi" sarà di fondamentale importanza per capire i meccanismi della comunità e come questa agisce all'interno del cinema del tempo: la sua ontologica essenza popolare, la sua spregiudicata tendenza a farsi voce di una comunità, la sua forte-debole autorialità contaminata e contaminante.

Scheda tecnica

  • Titolo - Una comunità cinematografica
  • Sottotitolo - L'essenza popolare del cinema italiano degli anni Cinquanta
  • Autori - Beltrame Alberto
  • Data di pubblicazione - 2016
  • Numero di pagine - 92
  • Copertina - Brossure cucita
  • Formato - 170 x 240 mm
  • Lingua - it
  • Tipo di stampa - BOOK
  • ISBN-13 - 9788875864767

Commenti

Nessun commento presente al momento.

Scrivi la tua recensione

Una comunità cinematografica

Una comunità cinematografica

Indagine sul cinema italiano degli anni Cinquanta, con riferimento principale al cosiddetto "cinema popolare". Meccanismi narrativi, scelte tematiche, retorica strutturale e allo stesso tempo fattori economici (produzione), politici (censura e autocensura) e giuridici (la legge Andreotti sul cinema del 1949).

Scrivi la tua recensione

3 altri prodotti nella stessa categoria: