La nostalgica fonte

La nostalgica fonte

La nostalgica fonte

Chi non sa perdonare può non essere crudele fino in fondo, e convincersi che cedere al perdono è la sola via di fuga dal proprio malessere, la chiave per allentare la tensione e non soffocarsi con il suo stesso rancore ....

2 in magazzino

-15%

20,00 €

Prezzo scontato!

17,00 €

Aggiungi al carrello

Siamo chiusi per ferie dal 20 dicembre fino al 7 gennaio compreso.
Gli ordini saranno evasi a partire dall'8 gennaio prossimo.

Chi non sa perdonare può non essere crudele fino in fondo, e convincersi che cedere al perdono è la sola via di fuga dal proprio malessere, la chiave per allentare la tensione e non soffocarsi con il suo stesso rancore. D’altro canto, se il soggetto è uno smodato adoratore di sé stesso, che ha subìto insolenze, sconfitte, ferite all’autostima, sarà costretto a sanare nel contempo le sue piaghe interiori. Di conseguenza, il perdono diverrà una mediazione – purché egli sia in grado di trovarla, e nei tempi concessi dal destino. Ecco le riflessioni ispiratrici di un romanzo ambizioso, gremito di tensioni psicologiche e di episodi patinati di giallo. Sette professionisti di rilievo, viziosi e vanesi, con un passato inquietante alle spalle, sono invitati ad assistere a un’eclissi di luna nello squallore di una steppa desertica, in una residenza di alto lusso sinistra e surreale: un rudere di chiesa restaurato con cristalli ramati e falsi specchi. Oltraggiato dai sette in un lontano passato, l’architetto e archeologo signore del luogo, l’ospite che si ritiene perfetto e inesorabile, persino onnipotente, benché depresso e pervaso di rabbia, medita di ordire per loro un intreccio mortale; è deciso all’estrema vendetta ma senza sporcarsi le mani: è il suo lato vigliacco. Sembra esservi un intralcio improvviso, però: un evento angoscioso. Perché mentre il signore si fa beffe dei suoi ospiti e li crede occupati unicamente in assurdi sospetti, litigi infantili e frivole passioni, e si compiace nel vederli impegnati a risolvere l’enigma di un’incoerente assegnazione di libri, il cosmo va estinguendosi per gradi: è in atto il diluvio delle stelle: al calare della settima notte andrà in scena l’eclissi. Potrebbe essere l’ultima.

Scheda tecnica

  • Titolo - La Nostalgica fonte
  • Autori - Angelo Vetturini
  • Data di pubblicazione - 2012
  • Copertina - Brossura con bandelle
  • Formato - 145 x 210 mm
  • Lingua - it
  • Tipo di stampa - BOOK
  • ISBN-13 - 9788875863388

Commenti

Nessun commento presente al momento.

Scrivi la tua recensione

La nostalgica fonte

La nostalgica fonte

Chi non sa perdonare può non essere crudele fino in fondo, e convincersi che cedere al perdono è la sola via di fuga dal proprio malessere, la chiave per allentare la tensione e non soffocarsi con il suo stesso rancore ....

Scrivi la tua recensione

30 altri prodotti nella stessa categoria: