Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest'anno 1602

Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest'anno 1602

Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest'anno 1602

Il medico Giovan Battista Codronchi (1547-1628) pubblicò nel 1603 l’operetta Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest’anno 1602, ora ripresa a cura di Antonio Castronuovo.

50 in magazzino

-15%

23,00 €

Prezzo scontato!

19,55 €

Aggiungi al carrello

Siamo chiusi per ferie dal 20 dicembre fino al 7 gennaio compreso.
Gli ordini saranno evasi a partire dall'8 gennaio prossimo.

Il medico Giovan Battista Codronchi (1547-1628) pubblicò nel 1603 l’operetta Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest’anno 1602, ora ripresa a cura di Antonio Castronuovo. L’ampio saggio introduttivo Tra Galeno e Galileo: il dottor Codronchi all’alba della scienza moderna rivaluta in maniera complessiva la figura di uno straordinario medico vissuto nel clima della Controriforma. L’opera descrive una epidemia “verminosa” che colpì la città in un’epoca di profonda crisi alimentare e sanitaria e che provocò la morte di parecchie persone. Oltre a studiare l’evento, Codronchi si concentrò su alcune norme generali di igiene, dimostrando di collocarsi su un tragitto che già guardava alle più moderne
soluzioni della sanità pubblica.

Commenti

Nessun commento presente al momento.

Scrivi la tua recensione

Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest'anno 1602

Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest'anno 1602

Il medico Giovan Battista Codronchi (1547-1628) pubblicò nel 1603 l’operetta Dei morbi che a Imola e altrove diffusamente infuriarono in quest’anno 1602, ora ripresa a cura di Antonio Castronuovo.

Scrivi la tua recensione

6 altri prodotti nella stessa categoria: