Vi presento le cante

Vi presento le cante

Vi presento le cante

Inni alla bellezza della donna e all'amore sgorgano dal profondo dei sentimenti in un linguaggio, quello dialettale, che è crudo, a volte rozzo, ma sempre in grado di condensare in poche parole una moltitudine di sensazioni.

50 in magazzino

14,00 €

Aggiungi al carrello

Siamo chiusi per ferie dal 20 dicembre fino al 7 gennaio compreso.
Gli ordini saranno evasi a partire dall'8 gennaio prossimo.

Turibio Baruzzi (1893-1944) assume la direzione musicale della Camerata dei Canterini Romagnoli di Imola nel 1928. Con essa ottiene importanti successi di pubblico e si aggiudica ambiti premi in prestigiosi concorsi canori. Collabora col grande poeta Luigi Orsini ed altri poeti locali contribuendo ad arricchire il repertorio delle nuove cante. Riconoscente all'impegno del “Maestro”, il Gruppo Imolese ha inserito il suo nome nella denominazione sociale. Al terzetto composto dai musicisti Cesare Martuzzi (1885-1960) e Francesco Balilla Pratella (1880-1955) e dal poeta Aldo Spallicci (1886-1973) si deve il merito di aver tratto dalla dimenticanza le cante della nostra gente. Compagne sempre della quotidiana fatica allietavano il cammino per andare al lavoro al mattino e per ritornare a casa al vespro o rallegravano un gruppo di amici all'osteria fra un buon bicchiere di vino e l’altro. Nenie delle culle, descrizioni della vitalità dell’aia e crudezza dello scherno riaffiorano da esse per nostra memoria. Inni alla bellezza della donna e all'amore sgorgano dal profondo dei sentimenti in un linguaggio, quello dialettale, che è crudo, a volte rozzo, ma sempre in grado di condensare in poche parole una moltitudine di sensazioni.

Scheda tecnica

  • Titolo - Vi presento le cante
  • Autori - Cesare Antonio Grandi
  • Data di pubblicazione - 2017
  • Numero di pagine - 96
  • Copertina - Brossura cucita
  • Formato - 170 x 240 mm
  • Lingua - it
  • Tipo di stampa - BOOK
  • ISBN-13 - 9788875865412

Commenti

Nessun commento presente al momento.

Scrivi la tua recensione

Vi presento le cante

Vi presento le cante

Inni alla bellezza della donna e all'amore sgorgano dal profondo dei sentimenti in un linguaggio, quello dialettale, che è crudo, a volte rozzo, ma sempre in grado di condensare in poche parole una moltitudine di sensazioni.

Scrivi la tua recensione

30 altri prodotti nella stessa categoria: